Eventi

APERTURA RIFUGIO

IL RIFUGIO LANCIA E' CHIUSO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3°C
Trambileno
Molto nuvoloso o coperto
Umidità: 51%
Vento: 2 nodi NE
Ven

5°C
Sab

7°C
Dom

5°C
Lun

4°C
Indice
Storia del Rifugio Lancia
Pagina 2
Tutte le pagine

Tra storia e natura

Negli anni 60, sempre su progetto dell'architetto Tiella fu costruita, a monte del rifugio, una pittoresca chiesetta alpina dedicata a S. Giovanni Gualberto, patrono dei forestali e una delle più belle dell’arco alpino.

Con la costruzione del rifugio venne risolto il problema ricettivo inerente il settore Nord del Pasubio, permettendo di valorizzarne sia l'aspetto escursionistico che quello sci-alpinistico. Infatti, tuttora, l'escursionista che vi accede può apprezzare le bellezze naturali in qualsiasi stagione. In assenza di neve il “Lancia” fa da punto di riferimento ad un'estesa rete di sentieri perfettamente segnalati ed agibili che consente di esplorare tutto il gruppo montuoso, nonché transitare da un versante all'altro. Non meno gratificanti sono le escursioni invernali che permettono agli sci-alpinisti salite per tutti i gusti e discese mozzafiato negli angoli più belli del Pasubio.

Da notare che la maggior parte dei percorsi ricalca sentieri e mulattiere risalenti alla Prima Guerra Mondiale; di conseguenza il paesaggio è fortemente condizionato dagli eventi bellici risalenti all'epoca.

Un'escursione nei pressi del Rifugio Lancia offre inoltre la possibilità di rilevare interessanti spunti sia geologici che botanici. A tal proposito va detto che le rocce più diffuse sono i Calcari Grigi i quali, essendo di origine marina, contengono resti di organismi fossilizzati. Un'altra caratteristica sono i fenomeni carsici che creano suggestive fessurazioni più o meno profonde. Notevoli le varietà botaniche presenti nei dintorni del rifugio: il lariceto, il pascolo e le rupi offrono specie molto particolari tra le quali vanno citate il pino cembro, la primula orecchia d'orso, la stella alpina, il raponzolo di roccia ed una vera rarità che è il geranio argentato.

Approfondimenti:
Pasubio: la preistoria più antica
Pasubio: il tempo dei dinosauri
Pasubio: sulle tracce dei viandanti